Con October puoi prestare denaro a progetti di imprese francesi, spagnole e olandesi direttamente dal tuo Conto e senza alcuna commissione o procedura aggiuntiva.

Prestare a imprese di altri Paesi

I progetti francesi, spagnoli e olandesi, così come quelli italiani, sono disponibili nella pagina Progetti e sono contrassegnati dalla bandiera del paese corrispondente. La procedura per prestare ad un progetto francese, spagnolo o olandese è esattamente identica a quella di un progetto italiano.

Ricevere i rimborsi dei prestiti

I rimborsi vengono versati con cadenza mensile direttamente sul tuo conto October in maniera identica per tutti i progetti, indipendentemente dalla nazionalità dell'impresa. Per maggiori dettagli puoi leggere il tutorial "Ricevere i rimborsi".

Limiti di prestito

In Italia e in Francia, i prestatori possono prestare fino a 2.000€ su ciascun progetto italiano o francese, senza alcun limite annuale sul numero di prestiti o sull'importo totale investito.

In Olanda, i prestatori privati possono prestare fino a 2.000€ per ogni progetto olandese. Per tutti i prestatori, indipendentemente dal paese di residenza, l'importo totale investito sui progetti olandesi non può superare il limite di 80.000€. I prestatori olandesi non possono superare il limite di 80.000€ di capitale prestato, indipendentemente dall'origine del progetto.

In Spagna, la normativa impone ai prestatori di tutte le nazionalità un limite di 10.000€ all'importo totale prestato ai progetti spagnoli nell'arco di un anno fiscale (fermo restando il limite di 2.000€ per progetto, esattamente come per i progetti francesi e italiani). È possibile superare tale limite diventando prestatore accreditato. Per diventarlo è necessario:

  • dimostrare di percepire un reddito annuale superiore a 50.000€ oppure di possedere un patrimonio superiore a 100.000€;
  • inoltrare una domanda di accreditamento a [email protected] e compilare l'apposito formulario di richiesta (disponibile in spagnolo).

Fiscalità

Anche la tassazione è la medesima per tutti i progetti: non è necessaria alcuna dichiarazione aggiuntiva presso il paese di provenienza del progetto.
In Italia October agisce da sostituto di imposta e applica una ritenuta alla fonte del 26%. Per saperne di più, leggi il tutorial dedicato agli aspetti fiscali.

La selezione e la classificazione delle imprese

Le imprese possono richiedere su October finanziamenti per importi compresi tra 30.000€ e 5.000.000€, con una durata compresa tra 3 e 84 mesi e un tasso di interesse compreso tra il 2,5% e il 9,90%. Il processo per la selezione delle imprese è identico in tutti i paesi: le aziende vengono prima analizzate dal Team del Credito locale e poi proposte al Comitato del Credito October, al quale spetta la decisione finale della pubblicazione sulla piattaforma.

Anche i criteri per l'assegnazione del rating sono i medesimi in tutti i paesi, così come i criteri di idoneità per l'accesso ai finanziamenti October:

  • Fatturato superiore a 250.000 € 
  • Almeno un bilancio chiuso in utile 
  • Società di persone o di capitali con sede legale in uno dei 4 Paesi

Diversificazione

La diversificazione del portafoglio è un elemento cruciale per minimizzare il rischio di perdita del capitale. Gli elementi principali per la diversificazione sono il rating del progetto, il tasso e la durata del finanziamento, il settore di attività dell'impresa. La diversificazione geografica costituisce un elemento ulteriore per minimizzare il rischio: prestare a progetti francesi, spagnoli e olandesi infatti diminuisce il peso della dipendenza dall'economia di un solo paese e contribuisce perciò alla diversificazione del portafoglio.

Diritto applicabile e recupero del credito

Quando presti ad un'impresa francese, spagnola o olandese ti viene richiesto di firmare un contratto di finanziamento regolato dal diritto del paese corrispondente. In tutti i casi ti viene fornita una traduzione di cortesia.

La gestione del recupero del credito in caso di insolvenza da parte di aziende francesi, spagnole e olandesi è identica a quella applicata per le aziende italiane. In ciascun caso October si fa carico delle procedure di recupero del credito per tutti i suoi prestatori con un team dedicato in ogni paese, responsabile per le aziende del paese stesso.

Rischio paese

Prestare a un'impresa che ha sede in un paese diverso da quello della tua residenza fiscale comporta un rischio particolare. Oltre al rischio di perdita del capitale legato a ogni prestito alle imprese, intervengono infatti fattori di rischio legati al contesto del Paese in cui l'azienda ha sede. October opera in Italia, Francia, Spagna e Olanda, ossia paesi che, oltre alla moneta, condividono uno stesso contesto economico e una regolamentazione pressoché uniforme. Tuttavia resta una percentuale di rischio collegata all'investimento oltre frontiera, un rischio che possiamo identificare attraverso i seguenti aspetti:

  • Contesto: la percentuale di default delle PMI nei 3 Paesi non è esattamente la stessa.
  • Regolamentazione: in Francia e in Spagna il crowdlending è soggetto a una regolamentazione specifica, che invece non esiste in Italia. Le regolamentazioni spagnola e francese sono piuttosto simili, sebbene prevedano alcune differenze rispetto agli importi massimi che possono essere prestati dai privati ed erogati complessivamente alle PMI.
  • Legge applicabile: in tutti i paesi le procedure per il recupero del credito prevedono una prima fase in via bonaria e conciliativa e, in caso questa non produca risultati, una seconda fase per vie giudiziali.
  • Valuta: i 4 paesi condividono la stessa moneta, ma se uno dei 4 dovesse uscire dalla zona euro ci sarebbero due potenziali rischi: il primo sarebbe relativo al tasso di cambio, che avrebbe ricadute sul calcolo degli interessi; il secondo sarebbe invece relativo al controllo dei capitali.
Did this answer your question?