Processo di recupero crediti

Per ogni progetto finanziato su October, le rate mensili vengono prelevate ogni 5 del mese dal nostro partner SlimPay, direttamente dal conto bancario dell'impresa. 

Può accadere che il prelievo non vada a buon fine: potrebbe essere respinto o richiamato dalla banca fino a 5 giorni dopo la data di esecuzione. In caso di ritardo o rifiuto del pagamento, October mette in atto le seguenti procedure per il recupero del credito:

  • Contatto iniziale con l'impresa

    Il team Recupero Crediti di October prende immediatamente contatto con l'impresa che è chiamata a regolarizzare la posizione entro 7 giorni.
    Se la regolarizzazione non avviene entro 7 giorni, la procedura di recupero viene trasferita al nostro partner esterno e si sviluppa attraverso due fasi successive.
  • Recupero in via stragiudiziale

    Questa procedura mira al recupero delle somme dovute tramite un accordo bilaterale. Questa fase può durare diverse settimane, durante le quali il nostro partner mette in atto molteplici azioni, dal contatto telefonico e via e-mail alla lettera di diffida, per sollecitare il pagamento.
  • Recupero in via giudiziale (se il recupero stragiudiziale non è andato a buon fine)

    Se alla scadenza del periodo di messa in mora il pagamento non è ancora avvenuto, October può avviare le procedure di recupero per vie legali. Questa fase può durare diversi mesi e il suo esito dipende da due fattori: la decisione del Giudice (pagamento dell'intero importo, pagamento di una quota, non pagamento) e la solvibilità dell'impresa.
    Nel corso di questo processo, che può protrarsi anche per diversi mesi, October gestisce la relazione con il partner esterno per il recupero crediti e tiene regolarmente informati i prestatori coinvolti dal default sullo stato di avanzamento della procedura. 

Come vengono segnalati i ritardi nella pagina portafoglio?

Lo stato di ogni progetto viene indicato come segue:

  • verde: tutti i rimborsi sono in regola
  • giallo: il progetto ha un ritardo massimo di 30 giorni (40% di svalutazione)
  • arancione: il progetto ha un ritardo compreso tra 30 e 120 giorni (80% di svalutazione)
  • nero: il progetto ha piĂą di 120 giorni di ritardo oppure è oggetto di una procedura di recupero giudiziale (100% di svalutazione)

Le svalutazioni applicate ai progetti in ritardo influiscono negativamente sui guadagni indicati nella pagina Portafoglio. Inoltre, lo stato di ciascun progetto influisce sul calcolo del tasso di interno rendimento.

In che misura la diffusione di informazioni sul recupero crediti può essere dannosa per le imprese?

Le informazioni relative alla procedura di recupero sono riservate e destinate unicamente ai prestatori che hanno sottoscritto uno specifico progetto.

Le procedure giudiziarie si basano sui principi del giusto processo, della razionalità e dell'equità nelle consultazioni. Se i prestatori facessero dichiarazioni diffamatorie in pubblico, in contrasto con la presunzione di innocenza o sminuendo l’impresa, questa potrebbe rivolgersi al giudice competente. Più in generale, tutte le informazioni diffuse pubblicamente dalle imprese possono essere utilizzate nel corso del procedimento.

Naturalmente non è vietato discutere di questi argomenti, ma bisogna tener presente la necessità di rimanere aderenti ai fatti ed equilibrati nelle proprie dichiarazioni.

Did this answer your question?